DAL 1° LUGLIO 2017 AL VIA LE NOTIFICHE VIA PEC ANCHE PER GLI AVVISI E GLI ATTI DEL FISCO

Il Decreto Fiscale di fine anno (D.L. n. 193/2016 convertito in L:225/2016) ha disposto che dal 1° luglio 2017 gli avvisi e gli altri atti del Fisco destinati ai contribuenti potranno essere notificati esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC).

I soggetti interessati sono in prima battuta tutti coloro dotati obbligatoriamente di una casella PEC, tra i quali figurano, per il momento, le imprese individuali, le società e i professionisti iscritti negli appositi albi o elenchi istituiti con legge dello Stato e, quindi, anche tutte le farmacie, parafarmacie e tutti i farmacisti.

Ai titolari di casella PEC fa carico l’onere di aggiornare e consultare con sempre maggiore frequenza e attenzione la propria casella, proprio per evitare spiacevoli conseguenze in caso di ritardo nella lettura dei messaggi di posta e ridurre quindi nel concreto il rischio, a esempio, di trovarsi tra le mani un atto non più impugnabile per scadenza dei termini.

Quella di controllare con assoluta regolarità la propria casella Pec, dunque, è ormai un’esigenza irrinunciabile per tutti e tutti dovranno imparare a conviverci gestendola con il massimo scrupolo.


Si rammenta che l’Ordine, oltre a rinnovare annualmente tutte le caselle attivate con Aruba per i propri iscritti, mette a disposizione l’attivazione gratuita per i nuovi iscritti.

Tutti gli indirizzi PEC di professionisti ed imprese (quindi anche quelli di farmacisti, farmacie e parafarmacie) sono pubblicati sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico INIPEC

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.